Comune di Orsomarso (CS) » In primo piano
BANDO DI GARA PER REALIZZAZIONE IMPIANTO SOLARE FOTOVOLTAICO DI POTENZA PARI A 19,8 KWP SUL TETTO DELLA SCUOLA ELEMENTARE

BANDO DI GARA PER REALIZZAZIONE IMPIANTO SOLARE FOTOVOLTAICO DI POTENZA PARI A 19,8 KWP  SUL TETTO DELLA SCUOLA ELEMENTARE

(Il bando completo può essere scaricato dalla sezione albo pretorio)

Ai sensi dell’ Art. 64 del Codice dei Contratti Pubblici approvato con D.Lgs. nr 163 del 12 aprile 2006 e successive modifiche e integrazioni, si informa che questa Amministrazione, in esecuzione della determinazione Responsabile dell’Ufficio Tecnico nr 241 del 13.10.2010  intende aggiudicare con procedura aperta, ex art. 55 del Codice suddetto, l’appalto in oggetto.

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

(importo inferiore ai 150.000 Euro)

1. STAZIONE APPALTANTE:

COMUNE DI SANTO STEFANO DI ROGLIANO

Ufficio Tecnico

Via del Merone 1 – S. Stefano di R. (CS)

 

2. PROCEDURA DI GARA: procedura aperta ex art. 55 del Codice di Contratti;

 

3. LUOGO, DESCRIZIONE, IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI, ONERI PER LA SICUREZZA E MODALITA’ DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI:

3.1. luogo di esecuzione: Comune di SANTO STEFANO DI ROGLIANO – Via del Merone 1

3.2.  descrizione: IMPIANTO SOLARE FOTOVOLTAICO DI POTENZA PARI A 19.8 KWP SUL TETTO DELLA SCUOLA ELEMENTARE

3.3. importo complessivo dell’appalto (compresi oneri per la sicurezza): € 91.500,00; categoria prevalente OG 9 classe IISono, altresì, ammessi alla gara di appalto anche i concorrenti in possesso di attestazione SOA  di cui al D.P.R. 34/2000, regolarmente autorizzata, in corso di validità che documenti il possesso della qualificazione della categoria OG11

3.4. oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso: € 1.800,00 ;

3.5. Ai soli fini del certificato di regolare esecuzione, i lavori si intendono appartenenti alla categoria OG 9 classe II di cui al DPR 34/2000;

3.6. Si precisa che nell’ importo a base di gara sono compresi i seguenti lavori per i quali valgono gli obblighi di abilitazione: Categoria OG 9 classe II:  importo €. 91.500,00

3.7.  modalità di determinazione del corrispettivo: A corpo ex art. 82 c.2 lett L. b D.Lgs.vo 163/06 con ribasso sull'importo dei lavori posto a base di gara;

 

4. TERMINE DI ESECUZIONE: giorni 90 (novanta) naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna dei lavori;

5. DOCUMENTAZIONE: I concorrenti potranno esaminare il capitolato speciale di appalto ed i documenti complementari posti in visione (ed eventualmente estrarne copia)  presso l’Ufficio Tecnico del Comune di S. Stefano di Rogliano – via del  Merone 1 -  Geom. Luigi Cassano (tel. 0984969141) NELLE ORE DI UFFICIO . Non sarà ammessa alla gara l’offerta nel caso che manchi o risulti incompleto o irregolare alcuno dei documenti e dichiarazioni richiesti dal presente bando, dal disciplinare di gara e dai moduli di dichiarazione. Si precisa che ai sensi dell’art.74, comma 3, del D.Lgs.vo 163/06, l’utilizzo dei moduli stessi non è obbligatorio a pena di esclusione dalla gara, a condizione che siano ugualmente trasmesse tutte le dichiarazioni in essi richieste, rilasciate nelle forme previste dalle vigenti disposizioni richiamate nei moduli. Costituisce comunque motivo di esclusione l’inosservanza delle relative prescrizioni. Gli offerenti potranno svincolarsi dalla propria offerta decorsi 180 gg. dalla data della gara. L’aggiudicazione che risulterà dal relativo verbale sarà immediatamente impegnativa per il solo aggiudicatario e sarà subordinata agli accertamenti e certificazioni previsti dalla vigente normativa antimafia. La stipulazione del contratto con la ditta aggiudicataria è subordinata all’acquisizione della suddetta documentazione. La stipulazione del contratto è altresì subordinata all’acquisizione della certificazione di regolarità contributiva di cui all’art. 2 del D.L. 210/02 convertito dalla L.266/02, all’art.3, comma 8, del 494/96, e all’art.38, comma 3, del D.Lgs.vo 163/06, certificazione che le imprese che risultano aggiudicatarie sono tenute a presentare alla stazione appaltante a pena di revoca dell’aggiudicazione, come previsto dall’art. 2 dello stesso D.L.n.210/02.

6.   TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, MODALITA’ DI PRESENTAZIONE E DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE:

            6.1. termine: ore 13.00 del giorno precedente la gara;

            6.2. indirizzo: Via del Merone 1 – 87056 S. Stefano di Rogliano (CS);

            6.3. modalità: secondo quanto previsto nel disciplinare di gara di cui al punto 5. del presente bando;

            6.4. apertura offerte: prima seduta pubblica il giorno 09.08.2011 alle ore10:00 presso l’ufficio del responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di S. Stefano di R.

             

7.     SOGGETTI AMMESSI ALL’APERTURA DELLE OFFERTE: i legali rappresentanti dei concorrenti di cui al successivo punto 10. ovvero soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti;

 

8.     CAUZIONE: Come da disciplinare di Gara;

 

9.     FINANZIAMENTO: € 114.375,00 – REGIONE CALABRIA – FONDI POR 2007-2013 – ASSE II – ENERGIA – LINEA DI INTERVENTO 2.1.1.1 – AZIONI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI

 

10.  SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA: concorrenti di cui all'art. 34 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i., costituititi da imprese singole, riunite o consorziate ex artt. 35, 36 e 37 163/06, ovvero che intendano riunirsi o consorziarsi ex art. 37, comma 8, 163/06. Saranno ammessi anche imprese stabilite in Stati diversi dall’Italia, alle condizioni previste dal 163/06, e in particolare dagli articoli 38, commi 4 e 5, 39, 44 e 47 dello stesso Decreto.

 

11.  CONDIZIONI MINIME DI CARATTERE ECONOMICO E TECNICO NECESSARIE PER LA PARTECIPAZIONE: Come da disciplinare di gara;

 

12.  TERMINE DI VALIDITA’ DELL’OFFERTA: l’offerta è valida per 180 giorni dalla data dell’esperimento della gara;

 

13.  CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara, determinato, trattandosi di contratto da stipulare a corpo, mediante ribasso sull’importo dei lavori posto a base di gara ai sensi dell’art. 82 comma 2, lett. b) 163/06. Si procederà alla esclusione automatica delle offerte anomale ai sensi art. 122, comma 9, del 163/06. Ai sensi dello stesso comma 9, nel caso di offerte ammesse in numero inferiore a dieci, non si procederà a esclusione automatica, ma l'Amministrazione si riserva la facoltà di valutare, ai sensi dell’art.86, comma 3, la congruità di ogni offerta che, in base ad elementi specifici, appaia anormalmente bassa. Pertanto, sarà proceduto ad aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta, purché accettabile ai sensi del citato art.86, comma 3.

 

14.  VARIANTI: non sono ammesse offerte in variante;

 

15.  SUBAPPALTO: non è ammesso il subappalto

 

16.  ALTRE INFORMAZIONI:

          a) Sono dovute la garanzia provvisoria di cui all’art.75 e la garanzia fidejussoria di cui all’art.113 del 163/06, con eventuale riduzione ex art. 40, comma 7, e art.75, comma 7. L'esecutore dei lavori dovrà stipulare la polizza ex art. 129, comma 1, del 163/06 e 103 DPR 554/99 come previsto nel disciplinare di gara.Le suddette garanzie A PENA DI NON ACCETTAZIONE dovranno essere conformi a quanto previsto dal Decreto 12/03/2004, n.123 del Ministro delle Attività Produttive. PERTANTO, RIGUARDO ALLA GARANZIA PROVVISORIA DETTA CONFORMITA’ AL D.M. 123/04 E’ NECESSARIA A PENA DI ESCLUSIONE DALLA GARA. Si precisa che l’importo della garanzia fidejussoria di cui all’art.113 D.L.gs 163/06 dovrà essere calcolato come previsto dal comma 1 dello stesso articolo.

         b) Requisiti di ordine generale: art. 38 63/06 e art. 1 bis, comma 14 L.383/2001, introdotto dall’art.1, comma 2, D.L 210/02 convertito in L. 266/02. Ai sensi dell’art.34, comma 2, 163/06, non saranno ammessi alla gara i concorrenti che si trovino fra di loro in una delle situazioni di controllo di cui all'art. 2359 del codice civile. Ai sensi del medesimo art.34, comma 2, 163/06, la stazione appaltante escluderà altresì dalla gara i concorrenti per i quali accerterà che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi.

c) E’ richiesta attestazione SOA ai sensi DPR 34/2000 relativa ad una categoria di lavori di natura analoga a quella dei lavori da affidare,

c1) oppure:  i requisiti di cui all’art.28 del DPR 34/2000 in misura non inferiore a quanto previsto dal medesimo art. 28; il requisito di cui all’art. 28, comma 1, lett. a) deve essere posseduto con riferimento a lavori di natura analoga a quella dei lavori da affidare.

d) In caso di fallimento dell’appaltatore o di risoluzione del contratto per grave inadempimento del medesimo, il Comune si riserva la facoltà di interpellare progressivamente i soggetti che hanno partecipato all’originaria procedura di gara, risultanti da la relativa graduatoria, ai sensi e per gli effetti previsti dall’art.140 del 163/06. Pertanto, ai sensi del comma 2 dello stesso art.140, l’affidamento avverrà alle medesime condizioni economiche già proposte in sede di offerta dal soggetto progressivamente interpellato, sino al quinto migliore offerente in sede di gara.

e) Le offerte, per essere valide, dovranno essere formulate come previsto nel disciplinare di gara e pervenire, a rischio e pericolo dei concorrenti, entro e non oltre le ore 11,00 del giorno feriale precedente a quello fissato per la gara, restando esclusa ogni e qualsiasi successiva offerta. Per le offerte pervenute in ritardo non sono ammessi reclami.

f) Oltre a quanto stabilito nel presente bando, si fa rinvio di pari valore a tutto quanto precisato e richiesto con il relativo disciplinare di gara e con i moduli A e B per le dichiarazioni a corredo dell'offerta

g) Si dà atto che, come consentito dall’art.253, comma 3, del 163/06 mediante richiamo nel bando, al presente appalto è applicabile anche il D.M. 19/04/2000, n.145.

h) Si precisa che, ai sensi dell'art. 118, comma 3, del 163/06, il Comune non provvederà a corrispondere direttamente al subappaltatore o al cottimista l'importo dei lavori dagli stessi eseguiti. Pertanto l'aggiudicatario è obbligato a trasmettere, entro 20 gg. dalla data di ciascun pagamento effettuato nei confronti dei subappaltatori o cottimisti, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti da esso aggiudicatario via via corrisposti, con l'indicazione delle ritenute di garanzia effettuate.

18.    SI PRECISA CHE E’ RICHIESTO SOPRALLUOGO OBBLIGATORIO (DURANTE IL QUALE SARA’ RILASCIATO UN ATTESTATO DI DETTO SOPRALLUOGO, CHE DOVRA’ ESSERE OBBLIGATORIAMENTE ALLEGATO ALL’OFFERTA, PENA L’ESCLUSIONE DALLA GARA) DA EFFETTUARSI PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO NEGLI ORARI DI UFFICIO, COL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

 

19.    Responsabile unico del procedimento: Geom. Luigi CASSANO, Responsabile dell‘Ufficio Tecnico del Comune di S. Stefano di R.  (Per eventuali informazioni, tel. 0984969141).

 

S. Stefano di R. li 13.07.2011

                                                                               IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

                                                                                                           Geom. Luigi Cassano                       

 

 

 

 

indietro

Comune di Orsomarso  (CS)

Piazzetta Sant'Antonio - 87020

Tel.0985-24104 - Fax 0985-24187
CF 00404880783

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.145 secondi
Powered by Asmenet Calabria